Arte e moda in “Contenuto”: il corpo come stanza da abitare

di Chiara Fiorini in Arte, Cultura, Moda
21 maggio 2016
Chiara Fiorini

Matrioška Labstore 2016 ospiterà l’installazione “Contenuto”, un progetto ideato dall’università di Bologna in collaborazione con il polo di Rimini, ZoneModa, dove moda e arte comunicano tra loro e riflettono sul tema del corpo come stanza da abitare. 

L’installazione, che prenderà vita tra le stanze dell’ex Macello di Rimini, in occasione dell’evento Matrioška del 27, 28 e 29 Maggio 2016, è stata realizzata all’interno del percorso creativo di tre seminari: Progettazione collezioni di moda, Comunicare la moda e Organizzazione eventi (a.a. 2015/2016) dal lavoro integrato di studenti e docenti di riferimento (Marianna Balducci e Cristiana Curreli).

Il progetto artistico “Contenuto” esplora il valore simbolico del corpo, che attraverso la moda si trasforma e può essere interpretato diversamente in relazione a come gli “strumenti della moda” vengono impiegati sul corpo stesso.

L’installazione mette in luce proprio questo potere della moda, che attraverso abiti e accessori, agisce direttamente sul corpo plasmandolo a favore dell’idea e dei valori che intende veicolare.

“Contenuto” mette in scena questi “strumenti” della moda, che sono gli abiti realizzati dai tre gruppi di studenti che hanno seguito il progetto attraverso tutte le fasi, dalla progettazione alla realizzazione di abiti e allestimento.

Il risultato è un’esposizione che tiene conto di tutte le possibili sfaccettature, trasformazioni e significati che il corpo assume per mano della moda.

Si manifesta così in “Contenuto” il corpo come gabbia, plasmato dagli accessori che evocano il valore seduttivo del corpo, i meccanismi costrittivi della moda che rendono il corpo prigioniero e schiavo dell’aspirazione a una bellezza artificiale, spesso ottenuta attraverso metodi di intervento invasivi, come la chirurgia estetica.

Ma anche il corpo come tempio tecnologico, che mira a superare lo scorrere del tempo e incarna l’innovazione e la modernità e il corpo naturale vissuto come tempio della vita, interprete di una comunione profonda tra moda e natura.

Questo è molto altro a Matrioška, Maggio 2016.