Street style e artigianato: Amalia racconta il suo progetto a Matrioška

di Chiara Fiorini in Artigianato, Moda
21 aprile 2016
Chiara Fiorini

Lo street style è entrato a far parte del Sistema Moda non solo come fenomeno culturale degno di interesse, ma come vero e proprio mood che ispira le collezioni dei grandi marchi. La “moda di strada” nasce per gioco e per la volontà dei singoli di distinguersi, di osare e sperimentare, al fine di esprimersi e difendere la propria unicità.

Dallo stesso desiderio di creare novità nasce Amalia, un nome che porta in sé proprio l’idea di operosità, insita nella radice del termine, di origine germanica. Amalia è un marchio dell’artigianato italiano, un progetto nato per soddisfare quella “voglia di fare qualcosa di diverso”, tipica dello street style, che ha dato vita ad una linea di calzature artigianali e “street”.

Micol Lualdi, fondatrice e proprietaria di Amalia, racconta a Matrioška come è nato questo progetto:

“Amalia è nata da un’idea improvvisa, come tante di quelle idee che come nascono poi muiono in fretta. Forse un po’ per gioco, ma con la voglia di fare qualcosa di diverso, qualcosa che rispecchiasse il nostro gusto e che non potessimo trovare altrove.”

Ma come accade nello street style, quei progetti nati in modo sperimentale sono destinati a volte a trasformarsi in qualcosa di più importante. Così è stato per Amalia, che attraverso la ricerca, i viaggi e le fiere sul panorama italiano ed internazionale ha ampliato i propri orizzonti organizzativi e stilistici.

Amalia è evoluta in direzione di una sintonia tra artigianato e street style, che è oggi una delle caratteristiche distintive di questo marchio handmade. Amalia propone calzature street, nel vero senso del termine, scarpe pratiche ma fashion, per lo più sneakers, ma anche stringate, slip-on, sandali e mocassini. Amalia abbraccia e personalizza l’universo della calzatura un tempo chiamata “sportiva” e oggi di grande tendenza, diventata emblema di quella moda sporty-chic verso cui si indirizzano anche i marchi più noti del fashion business.

Micol ci racconta questa evoluzione, in armonia con uno stile sempre “pulito”, privo di orpelli, proprio di Amalia:

“Da quando abbiamo iniziato a produrre scarpe Amalia ha cambiato un po’ aspetto. Abbiamo iniziato producendo sandali, caratterizzati dal colore e da quella fattura tipicamente artigianale. Oggi Amalia ha lasciato a tratti quello stile un po’ romantico, bucolico ed è diventata un po’ più street, ma l’idea di base rimane la stessa, semplicità e fusione di materiali.”

Amalia ha portato il suo progetto a Matrioška, proprio in quest’ ottica evolutiva, con l’obiettivo di crescere attraverso la visibilità ma anche grazie al confronto con altri artigiani e designer. Un percorso che culmina oggi con il progetto di vendere il marchio anche online.

La strada intrapresa da Amalia rappresenta un vero e proprio percorso evolutivo per l’artigianato, poiché avvicinare l’artigianato alla moda più viva e democratica che è quella dello street style lo rende attuale e di tendenza, lontano dall’essere tradizione passata e tecnica manuale riesumata. Nella sneakers e nel sandalo sportivo l’artigianato cammina insieme a noi nella vita di tutti e tutti i giorni.