Matrioška presenta i manu-fatturieri: moda

di Chiara Fiorini in Artigianato, Design, Moda
13 dicembre 2016
Chiara Fiorini

Da sempre Matrioška Lab Store dà spazio alla moda, con installazioni artistiche e con la presenza di manu-fatturieri che vedono la moda dal punto di vista dell’artigianato, della produzione etica e del consumo consapevole.

Perché, si sa, la moda è uno dei business più redditizi per l’economia mondiale, e tuttavia si scontra spesso con problemi di natura etica e sociale, che vedono il settore ai vertici dell’inquinamento globale e coinvolto in episodi di sfruttamento dei lavoratori per incentivare tempistiche e risparmi delle grandi multinazionali del fast fashion.

I manu-fatturieri di Matrioška si affacciano sul panorama della moda rivendicando il valore del vestire con pezzi unici, disegnati e realizzati artigianalmente, nel rispetto della persona e dell’ambiente.

Ci saranno allora a Matrioška Lab Store, dal 16 al 18 Dicembre, creatori di abbigliamento e accessori capaci di rivoluzionare la comune idea dell’abito come oggetto di consumo, ripensato invece in chiave etica e come specchio di una personalità unica. Animali Anomali realizza zaini a partire dal recupero di tessuti dall’industria della moda su cui sono illustrati animali fantastici, BagBaggy realizza borse che combinano semplicità strutturale e stile frizzante e colorato. Funzionalità e qualità sono poi il diktat di Pipe, che realizza zaini in pelle dall’anima artigianale e dallo spirito street style. Poi Tomassini Bags, che realizza borse artigianali in pelle. Il viaggio nel mondo delle borse artigianali continua con Stato D’Animo che, con gli stessi principi, realizza anche zaini e accessori. E con Ali.za, che realizza pochette, bustine, secchielli, zainetti ricercati, giocosi e ironici.

Tra i manu-fatturieri che realizzano borse ci sarà Bag & Tappetòin: design contemporaneo e pattern geometrici per creare borse e accessori estrosi e colorati. Colore e unicità espressiva sono poi la caratteristica principale di Casa Gheis, che realizza astucci, pochette e zainetti artigianali. Nel campo del design tessile troviamo anche PIXXI, che realizza pochette e accessori combinando soluzioni nuove al ritmo di strumenti antichi. RiminiRiminiBags, che realizza borse e zaini utilizzando tessuti appartenenti un tempo a ombrelloni della Riviera Adriatica, e Via Martinella, che realizza borse e accessori che combinano tessuti naturali come lino e canapa allo stile essenziale.

A proporre abbigliamento artigianale, fondato sui principi di esclusività e qualità dei tessuti saranno presenti a Matrioška Lab Store Clarknova, che realizza capi di abbigliamento seguendo una visione street e unendo forme dalle linee pulite a patchwork di tessuti di qualità, New Guardaroba, che crea invece, abbigliamento, calzature e accessori personalizzabili, realizzati a mano con lavorazioni completamente artigianali, LLAP Dress, che è abbigliamento in edizione limitata, in cui il design contemporaneo si unisce alle stampe artigianali, impressionate con inchiostri atossici e Inedito, in cui ogni capo handmade è creato in base ai principi dell’autenticità e dell’esclusività.

Antica Fornace realizza t-shirt su cui vengono stampate serigrafie artigianali che raccontano in modo ironico e creativo il territorio romagnolo, anche Yopoz realizza t-shirt su cui serigrafie artigianali illustrano mondi surreali. Entrambi stravolgono il più inflazionato degli indumenti, ma anche il più significativo capo d’abbigliamento con cui da sempre si lanciano messaggi e ideali. Poi c’è Wrad che si propone come una vera e propria rivoluzione nel campo della moda, approcciandola con uno sguardo anticonvenzionale unito a una linea di abbigliamento etica e sostenibile, che vive nel rispetto delle persone e dell’ambiente.

Numerosi anche i manu-fatturieri che creano abbigliamento a partire dalla rielaborazione di tessuti vintage: K.Kinos, che propone abiti e borse realizzati a mano a partire da sete e tessuti originali giapponesi, appartenenti a kimono d’epoca. E Sissetta Sinclair, che dipinge grafiche artigianali su capi di abbigliamento vintage, che contrastano omologazione e consumismo, per dar spazio all’autenticità. Poi Come le Ciliegie, che propone abbigliamento handmade nato dall’incontro di tagli essenziali, stoffe vintage e accostamenti eccentrici. E Chez Blanchette, che realizza abbigliamento handmade con tessuti naturali di recupero, in cui il design incontra il comfort. Poi i cappelli, con Dea Rose che propone copricapi retrò e romantici spaziando tra sete, cotoni ricercati e tessuti vintage.